Frode fiscale: Silvio e Piersilvio, Berlusconi, indagati a Roma

Il magistrati politicizzati e i pm indemoniati non smettono di perseguitare il presidente del Consiglio, accanendosi ora anche sulla sua prole.Silvio Berlusconi, il figlio Piersilvio e altri dirigenti Mediaset sarebbero indagati a Roma per evasione fiscale e reati tributari nell’ambito di uno stralcio dell’inchiesta milanese sulla compravendita dei diritti tv e cinematografici Mediaset. Nell’inchiesta si

Il magistrati politicizzati e i pm indemoniati non smettono di perseguitare il presidente del Consiglio, accanendosi ora anche sulla sua prole.

Silvio Berlusconi, il figlio Piersilvio e altri dirigenti Mediaset sarebbero indagati a Roma per evasione fiscale e reati tributari nell’ambito di uno stralcio dell’inchiesta milanese sulla compravendita dei diritti tv e cinematografici Mediaset. Nell’inchiesta si ipotizza il reato di frode fiscale in relazione ai bilanci di Rti (Reti televisive italiane, controllata Mediaset al 100%), che ha sede legale nella capitale, per gli anni 2003-2004. A Milano, dove il premier risponde di frode fiscale, il processo è sospeso in attesa che la Corte costituzionale decida sulla validità della legge sul legittimo impedimento.

Ma quando la smetteranno questi giudici di dettare l’agenda politica al Parlamento italiano? Ora bisognerà smettere di ragionare sulla riforma della legge elettorale per inventarsi un’altra legge ad personam che renda lecita e moralmente lodevole la frode fiscale…

Via | Corriere.it

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →