Maxioperazione del Fisco nelle località balneari italiane

Portofino, Capri, Porto Cervo, Porto Rotondo, Peschici fra le località nel mirino degli ispettori dell’Agenzia delle Entrate

Tra venerdì 2 e le prime ore di oggi, domenica 4 agosto, gli ispettori dell’Agenzia delle Entrate hanno compiuto una maxi-operazione di controllo in locali, bar e stabilimenti di note località balneari, fra cui Portofino, Capri, Porto Cervo, Porto Rotondo e Peschici. Nell’ambito dei controlli sui locali notturni hanno collaborato alle ispezioni anche agenti della SIAE.

A Capri sono stati controllati quindici esercizi fra ristoranti, bar, centri benessere, gioiellerie e discoteche, a Portofino e Santa Margherita 10 esercizi della stesse tipologie. Anche in Sardegna, a Porto Cervo e a Porto Rotondo sono stati ispezionati ben 14 locali.

In Veneto 26 locali di Iesolo e Sottomarina di Chioggia sono stati passati al vaglio degli ispettori. Numerosissime le località prese in esame in Puglia: 36 esercizi sono sati ispezionati a Monopoli, Molfetta, Bari, Torre a Mare, Margherita di Savoia, Bisceglie, Barletta, Fasano, Ostuni, Mesagne, Peschici, Vieste, Mattinata, Siponto, Lecce, Gallipoli, Porto Cesareo, Cutrofiano, Taranto, Leporano.

Cinque gli esercizi ispezionati in Sicilia a Taormina, Cefalù e Catania.

Via | Ansa

Foto © Getty Images

 

I Video di Blogo