Omicidio Eduardo Bruciafreddo a Reggio Calabria: arrestato Antonino Perla

In manette il presunto omicida del 28enne Eduardo Bruciafreddo, ucciso nel 2010. Si chiama Antonino Perla e ha 22 anni.

di remar


È stato arrestato questa mattina il presunto autore dell’omicidio di Eduardo Bruciafreddo, 28 anni, ucciso nella sua abitazione il 3 agosto 2010 a Ravagnese, Reggio Calabria. Bruciafreddo, che abitava da solo, venne colpito al torace, alla gola e a una spalla. Il killer bussò al portone di casa, il 28enne se lo trovò davanti con una pistola in pugno calibro 7,65.

Dalle indagini è emerso che tra la vittima e l’arrestato, Antonino Perla, 22 anni, secondo la polizia vicino al clan Borghetto-Zindato, dieci giorni prima ci sarebbe stata una lite in un pub della città. L’omicidio secondo l’accusa sarebbe una vendetta per “l’affronto” subito, ne parla Gazzetta del Sud:

la vittima, sempre secondo quanto emerso dalle indagini, resasi conto della pericolosa situazione venutasi a creare a seguito della lite con l’arrestato (…) avrebbe cercato una mediazione con la famiglia di appartenenza di Antonino Perla. Il tentativo avrebbe avuto esito infruttuoso. Gli investigatori hanno ricostruito l’intera vicenda, caratterizzata, secondo l’accusa, dalla premeditazione della vendetta, programmata e attuata con non comune determinazione.

Foto | Flickr

I Video di Blogo