UK, stuprò e rapinò tre donne anziane: carcere a vita per Michael Roberts

Lo stupratore di anziane Michael Roberts è stato condannato ieri al carcere a vita: non potrà mai avanzare richiesta per la libertà vigilata.


Michael Roberts, il 45enne che vedete in foto, passerà il resto della sua vita in carcere. Lo ha stabilito il giudice Stephen Robbins del tribunale di Southwark, in Inghilterra, che gli ha inflitto quattro condanne al carcere a vita, una per ogni donna da lui aggredita (tre furono stuprate, una picchiata ripetutamente).

I fatti risalgono alla fine degli anni ’80, mentre l’arresto dell’uomo è piuttosto recente: lui, conosciuto dall’opinione pubblica come “la bestia di Bermondsey“, è finito in manette nel 2005 dopo aver fornito volontariamente alle autorità un campione del suo DNA a seguito di una lite con un anziano suo vicino di casa.

Da lì all’attribuzione di quei casi di stupro rimasti irrisolti il passo è stato breve: il suo DNA è risultato compatibile con quelli raccolti da Scotland Yard e Roberts, di fronte all’evidenza, ha confessato: nel 1988 stuprò una donna di 57 anni, l’anno seguente un’anziana di 77 anni, e pochi giorni dopo la stessa sorte toccò ad una 66enne.

L’ultimo caso registrato risale al marzo 1990, quando Roberts si introdusse nell’abitazione di una donna di 83 anni e la picchiò ripetutamente derubandola di tutti i suoi averi.

Ora, a distanza di quasi 20 anni da quei reati, è arrivata la dura condanna. Il giudice, nel condannare Roberts al carcere a vita, ha sottolineato: “si tratta di reati molto gravi, la sua depravazione non conosce limiti e per questo la condanno a trascorrere il resto della sua vita in carcere“.

Tutte le vittime di Roberts, precisa la stampa britannica, sono già decedute.

Via | Police Professional

I Video di Blogo

Inauguration of the ECB’s new premises on 18 March 2015