Satira: non spariamo “castate”

La magistratura di Napoli indaga il direttore Sallusti e il vice Porro, ma soprattutto mette sottosopra gli uffici de ‘Il Giornale’ alla ricerca di presunte manine che confezionano presunti dossier contro chi critica, di volta in volta, il presidente del Consiglio. Sconcerto diffuso nel mondo della stampa. Porrore!!!Mentre gli esperti stanno ancora cercando di calcolare

di ulisse

La magistratura di Napoli indaga il direttore Sallusti e il vice Porro, ma soprattutto mette sottosopra gli uffici de ‘Il Giornale’ alla ricerca di presunte manine che confezionano presunti dossier contro chi critica, di volta in volta, il presidente del Consiglio. Sconcerto diffuso nel mondo della stampa. Porrore!!!

Mentre gli esperti stanno ancora cercando di calcolare quanti quintali di carne siano stati consumati nella ‘magnata’ a Piazza Montecitorio della coppia Bossi-Alemanno, sul federalismo si addensa l’ombra dei numeri che non ci sono e cresce l’ansia per una riforma che potrebbe scassare ancora di più il bilancio dello Stato. (Osso)buco dei conti

E a proposito di politica romana ‘magnona’, la Camera ha salvato l’ex ministro Lunardi dai magistrati che indagano sui suoi presunti intrallazzi con la cricca e Propaganda Fide. Tonnarelli cacio e Sepe

Fini riconosce il conflitto d’interessi e la Santanchè lo attacca: “Ma finora dov’è stato? Sembra Alice nel Paese delle meraviglie”. Osservazione non infondata. La Perina di cuori