Satira: non spariamo “castate”

La pajata è una fine pietanza romanesca a base di intestino (tenue) di manzo che da ieri rappresenta la piattaforma politica su cui hanno fatto pace (per finta) Bossi e Alemanno. Il tg1 ha subito magni-ficato l’evento. Augusto Manzo-liniMentre il Senatùr e il sindaco si attovagliavano in Piazza Montecitorio, poco distante gruppetti di romani e

di ulisse

La pajata è una fine pietanza romanesca a base di intestino (tenue) di manzo che da ieri rappresenta la piattaforma politica su cui hanno fatto pace (per finta) Bossi e Alemanno. Il tg1 ha subito magni-ficato l’evento. Augusto Manzo-lini

Mentre il Senatùr e il sindaco si attovagliavano in Piazza Montecitorio, poco distante gruppetti di romani e di leghisti si insultavano a colpi di slogan e cori. Manteniamo i (riga)toni bassi

Bossi è stato persino imboccato dalla servizievole Fregata Polverini, manco fosse un imperatore o un faraone egizio. Ruttankhamon

Per completare il quadro goliardico di questa piccola Woodstock del centrodestra, mancavano un La Russa alle prese con le melanzane fritte o un Cuffaro con vassoi di altre specialità sicule. Mettete fiori nei vostri cannoli