Desio, prestito negato: cittadino rumeno aggredisce i vicini a colpi di ascia

Alla base del folle gesto ci sarebbero motivi economici: l’aggressore aveva chiesto un prestito alla coppia e se l’era visto negare.

Pura follia la notte scorsa a Desio, in Brianza, dove un cittadino romeno di 31 anni ha fatto irruzione nell’appartamento di una coppia di vicini di casa suoi connazionali e li ha aggrediti a colpi di ascia, ferendoli gravemente.

E’ accaduto intorno alle 5 del mattino, mentre i due coniugi stavano dormendo. L’aggressione è stata veloce e brutale: i due sono stati colpiti più volte alle braccia, al volto e alle gambe ed è stato solo grazie alle loro urla che gli altri condomini si sono svegliati e hanno lanciato l’allarme facendo fuggire il folle.

All’arrivo dei soccorsi i due coniugi, gravemente feriti, sono riusciti a indicare l’identità del giovane, arrestato poco dopo mentre aveva ancora con sé l’arma utilizzata nell’aggressione. Per lui l’accusa è di tentato omicidio e violazione di domicilio.

Alla base del folle gesto, dicono gli inquirenti, ci sarebbe stato un prestito negato dai due coniugi. Il 31enne aveva chiesto loro dei soldi, ma i due si erano rifiutati. Da lì il raptus della scorsa notte.

I due coniugi sono ricoverati in ospedale in gravi condizioni, ma non sarebbero in pericolo di vita.