Napoli: ucciso Rosario Grimaldi, nipote del boss di Soccavo

Rosario Grimaldi, 42 anni, era il nipote del presunto capo dell’omonimo clan del quartiere Soccavo. Si tratta del secondo omicidio avvenuto in tre giorni nella zona.

Omicidio a Napoli, dove la scorsa notte è stato ucciso in un agguato nel quartiere Soccavo Rosario Grimaldi, di 42 anni. Il cadavere dell’uomo, che aveva precedenti per droga, furto e istigazione alla corruzione, è stato rinvenuto in strada in via Vicinale Palazziello.

La vittima era nipote del presunto boss della zona Ciro Grimaldi, detto Settirò, attualmente detenuto a Palermo. Rosario Grimaldi secondo i primi accertamenti sarebbe stato raggiunto da almeno tre colpi di pistola al volto e al torace mentre era a bordo del suo scooter. La vittima secondo chi indaga non rivestiva comunque un ruolo di spicco nel clan.

Questo è il secondo omicidio avvenuto in tre giorni nella zona e ora si teme una nuova guerra di camorra con l’area occidentale della città da che mesi è interessata da ferimenti e agguati.

Mercoledì notte, sempre a Soccavo, era stato ucciso a coltellate un 52enne con precedenti per associazione mafiosa ed estorsione. Il corpo dell’uomo venne trovato in un garage, a pochi metri dal luogo dell’agguato consumatosi stanotte e sui cui indagano i carabinieri. Il 17 dicembre scorso nel quartiere era rimasto ucciso sotto i colpi dei killer il 24enne Pasquale Vigilia, figlio del ritenuto reggente dell’omonimo clan.

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →