Ping Pong: botte (e risposte) della giornata politica

Leggi e commenta la Top News. Il ddl del governo sulla sicurezza pronto mercoledì. Blocco per rom e romeni, stop a chi arriva dal mare, nuova sicurezza urbana. Pena più pesanti per i furti. No del Pd. Dura protesta della Romania:”No alla xenofobia”. Roberto Maroni ministro dell’Interno: “ Sarà linea dura contro gli sbarchi dei

Leggi e commenta la Top News. Il ddl del governo sulla sicurezza pronto mercoledì. Blocco per rom e romeni, stop a chi arriva dal mare, nuova sicurezza urbana. Pena più pesanti per i furti. No del Pd. Dura protesta della Romania:”No alla xenofobia”.

Roberto Maroni ministro dell’Interno: “ Sarà linea dura contro gli sbarchi dei clandestini e anche contro i rom. Saranno norme durissime contro gli stranieri illegali sia comunitari che extracomunitari. La clandestinità diventerà reato. Carcere per chi tenta di entrare o si trova in Italia violando il testo unico sull’immigrazione del ’98. Ci sarà la chiusura delle frontiere e il blocco del trattato di Shengen contro rom e rumeni. Pattugliamenti, anche oltre le acque territoriali, per contrastare gli sbarchi. Permanenza nei Cpt fino a 18 mesi. Smantellamento definitivo dei campi rom abusivi con arresti ed espulsioni. Permessi di soggiorno solo a chi garantisce un reddito. Stretta per garantire la sicurezza ovunque “.

Ignazio La Russa ministro della Difesa: “Non escludiamo di impiegare l’esercito nelle zone più calde del Paese. Discuteremo anche dell’impiego della Marina militare contro i flussi migratori. La sicurezza è prioritaria”.

Giorgio Chiamparino, ministro “ombra” per le Riforme del Partito democratico e sindaco di Torino: “La sicurezza è anche il nostro obiettivo. Ma non trasformiamo l’Italia in stato di polizia e di guerra. I Cpt non possono passare da centri di permanenza in centri di detenzione”.

Francesco Cossiga ex presidente della Repubblica: “Il pacchetto del governo è semplicemente una follia. Se il governo lo presenterà davvero, capeggerò non l’opposizione ma la rivolta”.

Gaetano Pecorella, penalista: “Il reato di immigrazione è una proposta da bocciare. Non si può affrontare per decreto l’inasprimento delle pene, il taglio della Gozzini, i processi per direttissima e per rito immediato. Ci vuole il Parlamento”. ”

Scontro nel sindacato dei giudici: “Le misure del governo sono destinate a limitare la discrezionalità e i poteri dei giudici”.

Silvio Berlusconi taglia corto: “Il pacchetto sicurezza deve essere subito trasformato in decreto legge. La gente ci chiede risposte concrete e immediate contro la criminalità. Basta lungaggini. Un dibattito tra Camera e Senato porterebbe via troppo tempo. Sono fiducioso nel pieno appoggio del Capo dello stato”.

I Video di Blogo