USA: cava gli occhi allo zio dopo una lite per un telecomando: arrestato Exulam Holman

Il 32enne Exulam Holman è stato arrestato con l’accusa di violenza domestica aggravata: in preda ad un raptus ha cavato gli occhi allo zio a causa di una discussione sull’uso del telecomando.


Sono stati resi noti in queste ore i dettagli di un brutale attacco che si è consumato la sera del 31 dicembre nella contea di Will, in Illinous, dove il criminale seriale Exulam I. Holman, 32 anni, ha cavato gli occhi allo zio 62enne. Il motivo? Una disputa sull’uso del telecomando.

I due stavano guardando la TV quando hanno iniziato a discutere su quale canale vedere. Holman, finito in carcere 25 volte dal 1999 ad oggi, ha perso le staffe e, dopo aver lanciato il telecomando, si è accanito sul parente: l’ha spinto in cucina e, come descritto dalla vittima, gli ha infilato i pollici nelle cavità oculari.

Poi, mentre il 62enne grondava di sangue, Holman la spinto giù per le scale del seminterrato. Da lì l’anziano è riuscito a chiamare i soccorsi e farsi portare in ospedale.

Il giovane è stato arrestato con l’accusa di violenza domestica aggravata – con cauzione fissata a 1 milione di dollari – mentre la vittima è stata sottoposta ad un intervento chirurgico presso il Chicago Hospital della University of Illinois.

I medici hanno confermato alla stampa che l’uomo ha perso l’uso dell’occhio sinistro e dovrà essere sottoposto ad un secondo intervento per recuperare parte della visione all’occhio destro.

Via | Chicago Sun Times

I Video di Blogo