Rubbici: il sito dove andare se ti rubano la bici

Ti hanno ciulato la due ruote? Qui magari c’è.

In vita mia due volte (penso due, ora vi spiego) mi hanno ciulato la bici: una in cortile di casa decenni fa, lì sono sicuro, c’era la catena tranciata a terra, era una bella Atala da uomo azzurra. L’altra bici non ho mai capito se l’ho persa o me l’hanno rubata. In entrambi i casi di furto di bici a Milano mi sarebbe stato utile Rubbici: ci ha scritto poco fa Matteo, una delle menti dietro al progetto, che mira ad aiutare chi cerca la due ruote perduta (o meglio: rubata).

Oltre ai mercatini dove si sa, può capitare di trovare bici di provenienza sospetta – tra i segnalati: Fiera di Senigallia (Staz. FS Porta Genova / Naviglio grande), il sabato. Metropolitana San Donato domenica mattina presto. Bonola domenica mattina presto. Cormano domenica mattina presto. Piazza Napoli sabato – ci sono anche gli annunci dei proprietari che si sono trovati la catena o il bloster spaccato e niente bici.

Ovviamente sono utili, in caso avvistiate il mezzo in vendita da qualche parte. È un progetto che funziona se c’è massa critica: speriamo la raggiungano presto. Che altro? Il progetto è all’inizio, per cui sono previste integrazioni future, come aggiornamento in tempo reale delle segnalazioni via facebook, email e Twitter per area geografica, inserimento automatico markers Google, versione per dispositivi mobili e app per iPhone, Android e Symbian. Insomma, magari la bici non la si ritrova neanche lì, ma in quei momenti ogni mezza illusione in più è come acqua nel deserto.