Roma, agguato in centro estetico: gambizzata la titolare Cinzia Pugliese

Nessuna traccia dell’attentatore, fuggito in moto subito dopo aver fatto fuoco contro Cinzia Pugliese, ricoverata in ospedale non in pericolo di vita.

Agguato ancora avvolto dal mistero alla periferia di Roma, in zona Tor Marancia. Erano da poco passate le 20.30 quando un uomo armato di pistola e col volto coperto ha fatto irruzione nel centro estetico gestito da Cinzia Pugliese in piazzale Antonio Tosti e ha aperto il fuoco contro la donna, ferendola a una gamba.

L’uomo, fuggito in moto subito dopo l’attentato, è entrato nel negozio e prima di sparare ha chiesto chi fosse la titolare dell’esercizio. Cercava proprio Cinzia e quando si è accertato della sua identità non ha esitato a sparare contro di lei. Nessun dubbio, quindi, che il destinatario dell’agguato fosse proprio la donna.

Il motivo, però, è ancora da chiarire. Del caso si stanno occupando gli uomini della squadra mobile di Roma, che dalla tarda serata di ieri stanno interrogando parenti, amici e conoscenti della vittima, nel frattempo ricoverata all’ospedale San Giovanni di Roma per una frattura al perone.

La figlia della vittima ipotizza un collegamento con un episodio risalente a qualche anno fa, ma il suo racconto è ancora al vaglio degli inquirenti:

Forse si tratta della stessa intimidazione ricevuta sei anni fa quando spararono sei o sette colpi contro la saracinesca del locale. Solo che allora era chiuso.

Cinzia Pugliese, fanno sapere gli inquirenti, avrebbe qualche piccolo precedente penale risalente agli anni ’70. Che l’agguato di ieri sia collegato al passato della donna? Al momento ogni ipotesi viene ritenuta valida.

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →