Napoli, droga: 23 arresti a Pianura

Blitz anticamorra nella zona nord della città: a Pianura carabinieri e vigili del fuoco hanno dovuto abbattere barriere di cemento e porte blindate, oltre a smantellare un sistema di videosorveglianza.

    Aggiornamento 15.25 – Erano cinque le piazze di spaccio gestite secondo gli inquirenti della Dda dal clan Pesce-Marfella. Personaggio chiave dell’inchiesta è Salvatore Pane descritto come un “soggetto capace di rifornire e gestire oltre la propria, le numerose altre piazze di spaccio presenti nel quartiere di Pianura”. Su 23 arrestati, 7 sono donne: “il cui ruolo spesso gerarchicamente superiore è risultato determinante nella gestione di mercato della droga”. Le indagini sono durate da agosto del 2009 a giugno del 2010.

Blitz anticamorra a Napoli, dove dalle prime luci dell’alba di oggi nella zona occidentale della città, a Pianura, è scattata un‘operazione contro presunti affiliati al clan Pesce-Marfella. 23 in tutto gli arresti eseguiti dai carabinieri del Nucleo investigativo di Napoli e del Battaglione Campania per le accuse di traffico e spaccio di droga.

A Pianura i militari dell’Arma, aiutati dai vigili del fuoco, hanno dovuto abbattere barriere di cemento, grate e porte blindate, oltre a smantellare un sofisticato sistema di videosorveglianza installato dal clan per proteggersi dall’arrivo delle forze dell’ordine sulle piazze di spaccio.

A coordinare l’inchiesta che ha portato agli arresti odierni i pm della Direzione distrettuale antimafia partenopea.

(in aggiornamento)

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →