La corda a pelo d’acqua

Sebbene i torrentisti abbiano beneficiato di una serie di tecniche di corda già utilizzate in discipline come l’alpinismo e la speleologia, hanno ormai a disposizione una serie di manovre specificamente messe a punto per le calate su corda effettuate in gola ed in presenza d’acqua. La cosidetta tecnica della corda doppia è stata talmente perfezionata

Sebbene i torrentisti abbiano beneficiato di una serie di tecniche di corda già utilizzate in discipline come l’alpinismo e la speleologia, hanno ormai a disposizione una serie di manovre specificamente messe a punto per le calate su corda effettuate in gola ed in presenza d’acqua.

La cosidetta tecnica della corda doppia è stata talmente perfezionata che un torrentista aggiornato può ormai insegnare un bel pò di trucchetti ai cugini praticanti la ben più nobile disciplina alpinistica; la presenza dell’acqua è l’elemento che più di ogni altro ha richiesto lo sviluppo di nuove tecniche.

Riservando magari ad un’altro post qualche dettaglio tecnico maggiore, cerchiamo ora di spiegare il concetto di corda a pelo d’acqua, un pò il simbolo delle tecniche specifiche da torrentismo.

Quando all’arrivo della nostra calata su corda c’è una vasca ad attenderci, magari con fastidiosi movimenti d’acqua, risulta molto difficile liberare il discensore dalla corda; se inoltre nella vasca ci sono diversi metri di corda eccedenti in sospensione, abbiamo costruito una situazione che in alcuni casi si è rivelata mortale.

rio simon Succede infatti che una volta arrivati nella vasca di ricezione, nel tentativo di liberarsi dal discensore si rimanga impigliati con le gambe nelle spire dei metri eccedenti di corda presenti in acqua.

Per risolvere il problema descritto, per rendere lo svincolo dalla corda sicuro e rapido, si è pensato di regolare ad ogni calata la lunghezza della corda a pelo d’acqua. Questo vuol dire che anche usando una corda da 60metri per una calata di 10, il torrentista arriverà in prossimità dell’acqua dove precisa finisce la corda, e con un dolce pluff sarà libero di nuotare senza il pericolo delle spire di corda.

La tecnica descritta è sempre conveniente quando c’è acqua, anche in condizioni non estreme, perchè velocizza enormemente le operazioni di svincolo facendo rsparmiare molto tempo, un bene prezioso nel percorrere determinate gole.