Palermo: uccisa Rosi Bonanno, arrestato l’ex convivente

La vittima, Rosi Bonanno, di 25 anni, aveva denunciato sei volte il presunto omicida Benedetto Conti per stalking.

Ancora un femminicidio, ancora una donna uccisa da un uomo. Questa volta è accaduto a Palermo dove Rosi Bonanno, di 25 anni, questa mattina sarebbe stata assassinata dall’ex convivente Benedetto Conti, di 40 anni.

In base a una prima ricostruzione dell’omicidio i due stavano litigando in casa dei genitori di lei quando l’uomo ha afferrato un coltello con cui ha colpito l’ex compagna fino a ucciderla.

La lite sarebbe avvenuta mentre il figlio nato dalla relazione tra Bonanno e Conti, di appena due anni, dormiva in un’altra stanza. Il bambino non si sarebbe accorto di nulla, a dare l’allarme è stato il padre della vittima.

Subito dopo il delitto Conti è fuggito, ma il suo tentativo di nascondersi è durato poco: l’uomo è stato rintracciato e arrestato a Villabate, sempre nel palermitano, dalla Squadra mobile della polizia in un appartamento in cui risulta residente.

L’uomo viene ora interrogato negli uffici della questura di Palermo. Secondo i primi accertamenti la vittima, prima del tragico epilogo di stamattina, aveva denunciato sei volte Conti per stalking.

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati