Video: Dell’Utri a Como cacciato al grido di “Mafioso! Mafioso!”

Ieri Marcello dell’Utri è stato duramente contestato in quel di Como, in occasione della manifestazione Parolario. E’ stato cacciato al grido “Mafioso! Mafioso!”. Bellissimi momenti: mi piace sempre quando la gente si ribella. Oggi chiaramente sul Corriere Pigi Battista ci spiega che è sbagliato, che questo è un bavaglio, insomma, le solite battistate dalla parte

Ieri Marcello dell’Utri è stato duramente contestato in quel di Como, in occasione della manifestazione Parolario. E’ stato cacciato al grido “Mafioso! Mafioso!”. Bellissimi momenti: mi piace sempre quando la gente si ribella. Oggi chiaramente sul Corriere Pigi Battista ci spiega che è sbagliato, che questo è un bavaglio, insomma, le solite battistate dalla parte del più forte.

Io credo invece che contestare un pluricondannato – in 1° grado e in appello per concorso esterno in associazione mafiosa e che ha patteggiato per frode fiscale – con acclarati rapporti con esponenti della criminalità organizzata, che pubblica dei presuntissimi Diari di Mussolini, e che sul Duce aveva avuto il coraggio di dichiarare al Corriere della Sera il 4 maggio 2009 quanto trovate qui sotto, non sia così sbagliato.

«Mussolini – sostiene Dell’Utri – ha perso la guerra perché era troppo buono. Non era affatto un dittatore spietato e sanguinario come poteva essere Stalin. Leggendo i diari, giorno per giorno, per 5 anni dal ’35 al ’39, cioè alla vigilia della decisione di entrare in un conflitto mondiale già iniziato, le posso assicurare – spiega – che trovo Mussolini un uomo straordinario e di grande cultura. Un grande scrittore, alla Montanelli, i suoi diari sembrano cronache di un inviato speciale, con frasi brevi e aggettivazioni efficaci come raramente ho letto». «Non è colpa di Mussolini – aggiunge l’esponente azzurro – se il fascismo diventò un orrendo regime. Ci sono testimonianze autografe del duce in cui critica i suoi uomini che hanno falsato il fascismo, costruendosene uno a proprio modo, basato sul ricatto e sulla violenza. Il suo fascismo era di natura socialista»

Ma certo, non era affatto un dittatore sanguinario, cielo, tutto ma non quello: e ti aspetti che ti facciano i complimenti dopo tutto questo? Hanno fatto solo bene.