Berlusconi e Gheddafi: il 30 agosto l’incontro a Roma

Da cosa si (tra)vestirà stavolta? Nel 2009 era un credibile sosia di Michael Jackson. Sto parlando di Muammar Gheddafi, leader libico che si fregia del titolo di guida della rivoluzione: vi ricordate della sua visita di un anno fa? Della tenda piantata a Villa Pamphili vi ricordate? L’hanno ripiantata ancora, perché Gheddafi sarà a Roma

Da cosa si (tra)vestirà stavolta? Nel 2009 era un credibile sosia di Michael Jackson. Sto parlando di Muammar Gheddafi, leader libico che si fregia del titolo di guida della rivoluzione: vi ricordate della sua visita di un anno fa? Della tenda piantata a Villa Pamphili vi ricordate? L’hanno ripiantata ancora, perché Gheddafi sarà a Roma dal 30 agosto per incontrarsi con Silvio Berlusconi con cui i contatti da tempo sono strettissimi.

Delle hostess e di un “incontro” vi torna qualcosa in mente?

«Cercan­si 500 ragazze piacevoli, tra i 18 e i 35 anni, alte almeno un me­tro e 70, ben vestite ma, rigoro­samente, non in minigonna o scollate», è stato il messaggio dell’agenzia, che ha offerto ad ognuna un «gettone» di 60 eu­ro. Per fare cosa? «L’obiettivo è avere alcuni scambi di opinione e donare omaggi libici», chiari­va la «lettera d’ingaggio». Però, stavolta, qualcuno l’ha pensata fina. È una giornalista dell’ Ansa , Paola Lo Mele, che ha risposto alla «chiamata» e si è finta hostess. Adesso c’è anche lei a varcare la soglia della villa, mentre un addetto alla vigilanza a chi chiede informazioni ri­sponde serafico: «Niente di inte­ressante, solo un congresso me­dico…»

era una specie di conferenza-comizio di Gheddafi cui vennero omaggiate di una copia del Corano. Chissà cosa accadrà quest’anno, si accettano scommesse: di sicuro ci sarà da scriverne.

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →