Campania: maxi sequestro di alimenti invasi dai parassiti

I carabinieri del Nas di Napoli, Salerno e Caserta hanno chiuso o sequestrato 36 strutture, per un valore complessivo superiore agli 11 milioni di euro.

di remar

Maxi sequestro di alimenti avariati, scaduti e invasi dai parassiti in Campania dove in questi giorni il Nas dei carabinieri ha apposto i sigilli a qualcosa come 36 tonnellate di alimenti, tra cui 6 tonnellate di prodotti ittici.

Gli alimenti, per un valore commerciale di circa 2 milioni di euro, erano in pessimo stato di conservazione e/o letteralmente infestati da parassiti. L’operazione è stata eseguita dai militari dell’Arma del Nucleo antisofistificazione di Napoli, Salerno e Caserta.

Durante gli accertamenti i carabinieri ad esempio hanno scoperto che un’industria dolciaria dell’Avellinese, fin dal 2000 interessata da un provvedimento di chiusura emesso dall’Asl per le pessime condizioni igieniche della struttura, era più che funzionante e sempre nello stesso stato di degrado.

I controlli hanno riguardato in tutto 139 attività e locali tra ristoranti, bar, supermercati, panifici, pescherie e depositi di merce: in 91 casi sono emerse irregolarità. I carabinieri hanno chiuso o sequestrato 36 strutture, per un valore complessivo di oltre 11 milioni di euro, segnalando 94 persone alle autorità giudiziarie, sanitarie ed amministrative competenti.

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati