Venezuela, ritrovato l’aereo di Vittorio Missoni scomparso a Los Roques

Lo riferiscono fonti venezuelane ufficiali: un velivolo simile a quello su cui è scomparso Vittorio Missoni sarebbe stato ritrovato

Secondo quanto riferito da Jorge Galindo, capoufficio stampa del ministero degli Interni e della Giustizia del Venezuela, le autorità del paese sudamericano avrebbero localizzato, poco fa, un aereo da turismo tipo Islander recante la sigla YV2615: potrebbe essere l’aereo scomparso il 4 gennaio scorso con a bordo Vittorio Missoni.

Con questo primo tweet Galindo ha aperto alle prime speranze:

La conferma che si tratta proprio dell’aereo di Vittorio Missoni, il bimotore Islander Britten Norman da turismo YV2615, è giunta circa 40 minuti fa:

Sull’aereo viaggiavano Vittorio Missoni e la moglie Maurizia Castiglioni, con i loro due amici Elda Scalvenzi e Guido Foresti, oltre che i due membri dell’equipaggio, il pilota Germán Marchant e il copilota Juan Carlos Ferrer: la tratta Los Roques-Maiquetia è considerata critica per i voli da turismo.

Non sono state ancora specificate le condizioni dell’aeromobile: il relitto si troverebbe nelle acque a Nord dell’Arcipelago di Los Roques ed è stato rintracciato grazie alle tecnologie della nave oceanografica americana Deep Sea. Lo scorso febbraio su una spiaggia dell’isola di Bonaire, nelle Antille olandesi erano stati ritrovati due zaini appartenenti e provenienti dall’aereo scomparso lo scorso 4 gennaio.

La notizia è stata confermata sia dalla Farnesina che dalla famiglia Missoni:

È stato identificato il velivolo su cui era imbarcato Vittorio Missoni, a 70 metri di profondità e spezzato in alcune parti, ma chiaramente riconosciuto grazie alla matricola. Siamo in costante contatto con la delegazione italiana a bordo della nave oceanografica impegnata nelle ricerche, su cui è presente anche il fratello di Vittorio Missoni.

Queste le parole dell’ambasciata italiana in Venezuela.

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →