Camorra, colpo al clan dei Casalesi: 57 arresti

Tra gli arrestati anche fiancheggiatori e prestanome collegati al clan dei Casalesi. In tutto sono finite in manette 57 persone.

Duro colpo al clan camorristico dei Casalesi, oggetto di un’importante operazione che dalle prime ore di oggi ha portato all’arresto di 57 persone in diverse province d’Italia, da Napoli a Frosinone, passando per Reggio Emilia e Catania.

L’operazione, denominata Normandia 2, è stata condotta dai Carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Caserta, insieme alla Guardia di Finanza e alla Polizia di Stato. I 57 destinatari delle ordinanze di custodia cautelare in carcere sarebbero veri e propri affiliati al clan, ma anche fiancheggiatori e prestanome.

I 57 sono accusati a vario titolo di partecipazione al concorso esterno in associazione a delinquere di stampo mafioso, esercizio abusivo dell’attività di gioco e scommesse, illecita concorrenza eseguita con violenza e minaccia, truffa aggrava ai danni Stato, frode informatica, riciclaggio e reimpiego di capitali, intestazione fittizia di beni, estorsione ed altri reati aggravati da finalità mafiose.

L’indagine fu avviata cinque anni fa in seguito a un’operazione che portò all’arresto di 40 persone, vicine al clan dei Casalesi, tra i quali due prefetti di Caserta, Maria Elena Stasi e Paolino Maddaloni, poi condannati per aver favorito alcune ditte legate al clan.

Nel corso dell’operazione sono stati eseguiti numerose perquisizioni e sono stati sequestrati ben mobili e immobili del valore di centinaia di milioni di euro.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →