Satira: non spariamo “castate”

Dalle Alpi al Colle, pareva che Umberto Bossi volesse fare uno show nel momento del giuramento al Quirinale. Ci sono stati attimi in cui qualcuno temeva che declamasse fedeltà alla grande nazione del Nord in nome del dio Po. Grana Padana Appena quattro ministri in meno del caotico Prodi II. Solo quattro donne, addirittura due

di ulisse

Dalle Alpi al Colle, pareva che Umberto Bossi volesse fare uno show nel momento del giuramento al Quirinale. Ci sono stati attimi in cui qualcuno temeva che declamasse fedeltà alla grande nazione del Nord in nome del dio Po. Grana Padana

Appena quattro ministri in meno del caotico Prodi II. Solo quattro donne, addirittura due in meno del governo unionista. Molte facce già viste. Spacchettamenti criticati persino dal fido Giordano sul Giornale. Meno male che almeno ci sono giovani come la Meloni, la Gelmini o il malcapitato Alfano. Il nuovo che t’avanza

Romano Prodi lascia il testimone a Silvio Berlusconi e lo invita a insistere sull’evasione. Il Cavaliere: “Evasione? L’unica eventuale evasione che potesse interessarmi era quella di Previti, ma alla fine non c’è stato nemmeno bisogno”. Popolo della libertà vigilata

Chiusa l’esperienza di governo, Prodi è partito immediatamente per la Birmania. Ha raggiunto la regione colpita da Nargis e ha trasferito la sua esperienza in fatto di cataclismi agli operatori del soccorso locale: “L’Unione è stata un fenomeno del tutto simile a quanto patito dagli abitanti del Myanmar”. E’ stato poi visto camminare sulle acque stagnanti dell’alluvione e benedire i sopravvissuti intorno a sé. Santone subito

I Video di Blogo