Droga, 50 arresti tra Milano e Padova

Sgominate due organizzazioni criminali internazionali attive tra Milano e Padova. In manette 50 persone, cittadini bulgari e nigeriani.

Due importanti operazioni antidroga sono state avviate stamattina sul territorio italiano, entrambe nel nord Italia. Due diverse organizzazioni criminali attive nel traffico internazionale di droga sono state smantellate a Milano e a Padova e oltre 50 persone sono finite in manette.

Gli agenti della polizia di Padova hanno smascherato una banda di cittadini nigeriani che si faceva arrivare la droga dalla Nigeria tramite il collaudato sistema di muli che atterravano in Italia passando da Olanda, Suriname e Capoverde.

La banda si occupava poi di immettere la droga sul mercato locale, tra le zone di Stanga, Stazione e Chiesanuova. L’indagine è scattata dopo il fermo di due spacciatori minorenni, sorpresi in possesso di cocaina. Da lì, grazie a controlli approfonditi, gli agenti hanno identificato altri tre corrieri della droga e bloccato anche i vertici dell’organizzazione, arrestato in tutto dieci persone.

A Milano, invece, i carabinieri hanno sgominato un’organizzazione criminale composta da cittadini bulgari, accusati di aver importato in Italia ingenti quantitativi di cocaina in arrivo dal Perù e di eroina afghana proveniente dalla Bulgaria e di averla immessa sul mercato italiano.

L’organizzazione era radicata a Milano, ma aveva delle basi anche in altre città italiane e europee, da Roma alla Spagna, passando per Olanda, Slovenia e Bulgaria. A finire in manette, come chiesto dalla Procura Distrettuale Antimafia di Milano, sono state 40 persone.

I Video di Blogo