Eletti gli otto membri “laici” del Csm

Sono stati appena eletti gli otto membri non togati del Consiglio Superiore della Magistratura. Cinque sono stati indicati dalla maggioranza e tre dalle opposizioni.I consiglieri sponsorizzati dal Pdl sono: il prof. Annibale Marini, l’avv. Filiberto Palumbo, il prof. Bartolomeo Romano e il prof. avv. Nicolò Zanon. L’avv. Matteo Brigandì è il candidato designato dalla Lega.


Sono stati appena eletti gli otto membri non togati del Consiglio Superiore della Magistratura. Cinque sono stati indicati dalla maggioranza e tre dalle opposizioni.

I consiglieri sponsorizzati dal Pdl sono: il prof. Annibale Marini, l’avv. Filiberto Palumbo, il prof. Bartolomeo Romano e il prof. avv. Nicolò Zanon. L’avv. Matteo Brigandì è il candidato designato dalla Lega. Il Pd ha scelto, invece, l’avv. Guido Calvi e il prof. Glauco Giostra. L’Udc ha indicato, infine, l’avv. Michele Vietti, vice-presidente in pectore del Consiglio (ma non per Gasparri, il quale ha appena dichiarato che il più titolato per l’incarico sarebbe il Presidente emerito della Corte costituzionale Annibale Marini).

Qualche autorevole dissenso in seno al Pd: quello di Ignazio Marino che ha lamentato il fatto che si ricorra sempre ad ex esponenti del Pc o della Dc. Bersani ha però risposto seccamente che la selezione è stata effettuata a maggioranza dall’assemblea del partito e che i candidati sono persone di indiscutibile autorevolezza.

Ma Vediamo meglio di chi si tratta.

Annibale Marini, catanzarese, è stato professore ordinario di Diritto civile presso l’Università “Tor Vergata” di Roma, nonché giudice della Corte costituzionale e presidente della stessa fino al 9 luglio 2006.

Filiberto Palumbo, barese, è avvocato penalista e, tra l’altro, ha assistito e assiste, insieme all’on. e avv. Niccolò Ghedini, il Presidente del Consiglio dei ministri nell’inchiesta di Trani.

Bartolomeo Romano, palermitano, è ordinario di Diritto penale presso l’Università di Palermo, nonché, dal 2008, consigliere giuridico del Ministro della Giustizia.

Nicolò Zanon, torinese, è avvocato cassazionista e professore ordinario di Diritto costituzionale presso l’Università di Milano.

Matteo Brigandì, messinese di nascita, è avvocato cassazionista e deputato della Lega Nord, nonché storico difensore di Umberto Bossi e della stessa Lega in innumerevoli processi.

Guido Calvi, pescarese, è stato professore ordinario di Filosofia del diritto presso l’Università di Camerino e senatore del Pd; è avvocato cassazionista (difensore, tra l’altro, di Massimo D’Alema).

Glauco Giostra, nato a Fermo, è professore ordinario di Diritto processuale penale all’Università “La Sapienza” di Roma.

Michele Vietti, nato a Lanzo Torinese, è avvocato cassazionista, deputato e vice-capogruppo alla Camera dell’Udc.

I Video di Blogo