Pedopornografia, arrestato il vicepreside di una scuola di Quartu

Nel suo computer migliaia di immagini di bambini costretti a subire atti sessuali da parte di adulti.

Scandalo a Quartu Sant’Elena, in provincia di Cagliari, dove il 58enne Alessandro D., professore e vicepreside del liceo Motzo, è stato arrestato con l’accusa di possesso di materiale pedopornografico.

Non solo. Secondo quanto ricostruito dagli agenti della polizia postale che hanno condotto le indagini, l’uomo non si sarebbe limitato ad archiviare l’ingente quantità di materiale sul suo personal computer, ma avrebbe in più occasioni ingaggiato conversazioni molto spinte con minorenni, fingendosi una ragazzina e spingendosi ben oltre i semplici convenevoli.

A far scattare le indagini sarebbe stata la segnalazione di uno dei giovani contattati dal professore. Tanto è bastato per effettuare dei controlli più approfonditi e scovare migliaia di file nel computer dell’uomo, migliaia di immagini con protagonisti bambini molto piccoli costretti a subire atti sessuali da adulti.

L’uomo, in attesa che le indagini facciano il proprio corso, è stato arrestato e posto ai domiciliari su richiesta della Procura della Repubblica di Cagliari.

Foto | ©TMNews

I Video di Blogo