Padanianet smentisce le dichiarazioni di Bossi su Irpef e Iva, ma con un video di un altro comizio

Sarà forse il caldo impetuoso di questo mese di luglio, che volge ormai al termine. Sarà l’esigenza di distrarre un po’ l’opinione pubblica da problemi ben più seri. Sta di fatto che le uscite di Umberto Bossi e dei suoi più accreditati sostenitori stanno creando, in questi giorni, diversivi davvero esilaranti.Le dichiarazioni del Senatùr, riportate

Sarà forse il caldo impetuoso di questo mese di luglio, che volge ormai al termine. Sarà l’esigenza di distrarre un po’ l’opinione pubblica da problemi ben più seri. Sta di fatto che le uscite di Umberto Bossi e dei suoi più accreditati sostenitori stanno creando, in questi giorni, diversivi davvero esilaranti.

Le dichiarazioni del Senatùr, riportate ieri da tutti i giornali, sull’opportunità di attribuire gli introiti dell’Irpef e dell’Iva ai comuni vengono smentite oggi da Calderoli e sul canale di Youtube della Padania, Padanianet, viene pubblicato un video che dovrebbe provare il falso. Nel filmato Bossi afferma: “Le tasse dello Stato che devono andare alle Regioni sono, io penso, l’Irpef e l’Iva o una miscela di Irpef e Iva”. Dunque, non ai comuni ma alle Regioni, capito?

E, tuttavia, il giornale La Provincia di Cremona ribadisce che il Senatùr, l’altro ieri, a Soncino, avrebbe fatto riferimento proprio ai comuni e mostra una foto che ritrare Bossi durante il comizio, con un abbigliamento e con dietro uno sfondo diversi da quelli del video.

La cosa forse più divertente è che le dichiarazioni riportate nel video sembrerebbero essere state rese in un altro comizio, svoltosi la sera prima di quello di Soncino, alla Festa del Lago di Lezzeno. In quell’occasione il Ministro per le riforme per il federalismo avrebbe effettivamente dichiarato quanto si vede nel filmato. Non è da escludere che fra qualche giorno il Senatùr affermi, da qualche altra parte, che destinatarie naturali degli introiti di Irpef e Iva siano… le province!