Satira: non spariamo “castate”

Risuona ancora l’eco delle polemiche accademiche sull’atteggiamento troppo ‘affettuoso’ di Don Verzé nei confronti di Barbara Berlusconi, neo-laureata in filosofia. Rettore appecoronato? EpiculoMa tanto il premier non è molto sensibile ai vecchi baroni universitari, lui preferisce la filosofia morale di alcune giovani parlamentari Pdl. W le Poppe-rE il Cav, è cosa nota, sa ammaliarle poi

di ulisse

Risuona ancora l’eco delle polemiche accademiche sull’atteggiamento troppo ‘affettuoso’ di Don Verzé nei confronti di Barbara Berlusconi, neo-laureata in filosofia. Rettore appecoronato? Epiculo

Ma tanto il premier non è molto sensibile ai vecchi baroni universitari, lui preferisce la filosofia morale di alcune giovani parlamentari Pdl. W le Poppe-r

E il Cav, è cosa nota, sa ammaliarle poi con doti da seduttore stagionato e talento melodico apicelliano. Kant che ti passa

Barbara, comunque, è una ragazza intelligente e sofisticata, mentre il quasi coetaneo ‘trota’ viaggia su binari diversi. D’altronde al Carroccio badano poco ai sofismi, preferiscono gesti politici concreti come quello del Senatur, l’altra sera, ai fotografi. Altro che filosofia! Archi-medio