Strage di via d’Amelio, Rita Borsellino: “Oggi è peggio del ’92”

Alla vigilia dell’anniversario della strage di via d’Amelio, durante la quale persero la vita il giudice Paolo Borsellino e la sua scorta, in molti hanno posto l’accento sulle poche persone che hanno sfilato per Palermo in ricordo del magistrato che perse la vita.In pochi hanno posto la propria attenzione sul ricordo di chi da quel

Alla vigilia dell’anniversario della strage di via d’Amelio, durante la quale persero la vita il giudice Paolo Borsellino e la sua scorta, in molti hanno posto l’accento sulle poche persone che hanno sfilato per Palermo in ricordo del magistrato che perse la vita.

In pochi hanno posto la propria attenzione sul ricordo di chi da quel giorno ha iniziato a combattere per evitare che la morte di Paolo Borsellino non diventasse, con quella di Giovanni Falcone, il preludio a qualcosa che poi non è avvenuto.

Scrive, a tal proposito, sul proprio blog Rita Borsellino:

“Oggi è peggio del ’92, perché allora avevamo le idee più chiare o almeno pensavamo di averle. Oggi, sappiamo che chi consideravamo nostro alleato nella guerra alla mafia era dall’altra parte della barricata.

Sappiamo che c’è un livello istituzionale che ha tramato contro Falcone e Borsellino e che in questi 18 anni ha sviato con le menzogne le indagini sulle stragi. Ma proprio per tutte queste ragioni, sappiamo che la strada verso la verità e la giustizia è molto più impervia”.