Mafia slava: 15 arresti in Italia e all’estero

All’attività di indagine della polizia hanno collaborato Interpol ed Europol. Sgominata organizzazione mafiosa transnazionale di origine georgiana.

di remar

    Update – Sono in tutto 28 le misure cautelari emesse dal gip del tribunale di Bari su richiesta dei pm, 15 quelle eseguite. Tra gli arrestati anche uno dei presunti boss dell’organizzazione catturato in Ungheria, all’interno di una super villa (da 105 milioni di dollari, stimava l’Interpol nel lontano 1995). Nella lussuosa abitazione sono stati trovati anche 100mila euro in contanti. Per gli inquirenti quella somma costituiva la cosiddetta obshak ovvero la cassa comune in cui finivano tutti proventi della attività illecite realizzate nei vari Paesi in cui il gruppo mafioso transnazionale di origine georgiana operava.

Sono 15 gli arresti eseguiti in un’operazione della polizia contro le mafie slave attive in Italia. Gli agenti del Servizio centrale operativo e della Squadra mobile di Bari, Milano, Roma, Firenze, Lucca e Avellino, hanno eseguito dalle prime luci dell’alba di oggi le ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse nei confronti di cittadini georgiani e russi.

Le accuse a loro carico vanno da quella di omicidio e associazione per delinquere aggravata dalla transnazionalità, finalizzata a commettere furti, estorsioni e riciclaggio, alla corruzione e all’uso di documenti falsi. All’attività di indagine hanno collaborato attivamente Interpol ed Europol. L’inchiesta aveva preso le mosse a gennaio dell’anno scorso dopo l’omicidio di un georgiano avvenuto a Bari.

Gli inquirenti hanno inquadrato l’episodio in una faida tra due clan rivali attivi nel capoluogo pugliese: i Kutaiskaya contro i clan Tibiliskaya e Rustavskiya, tra loro alleati. I presunti killer sono tra i destinatari dei provvedimenti restrittivi odierni. Gli investigatori ritengono di aver colpito un’articolata organizzazione mafiosa transnazionale di origine georgiana, in contatto con altre cellule operative in diversi Paesi europei.

Gli arresti sono stati eseguiti non solo in Italia (Roma, Viareggio, Empoli, Milano e Avellino) ma anche in Portogallo, Repubblica Ceca, Ungheria, Lituania e Russia.

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati

Ultime notizie su Mafia

Tutto su Mafia →