Farmaci per bambini contraffatti: 3 arresti

Alle indagini del Nas di Latina hanno collaborato gli esperti dell’Agenzia italiana del farmaco e dell’Istituto superiore di Sanità.

di remar

    Aggiornamento 12.35 – Il farmaco contraffatto è l’Ozopulmin, supposte e sciroppo per la tosse, i tre dirigenti arrestati lavorano per la Geymonat, azienda farmaceutica di Anagni (Frosinone). Il farmaco era stato ritirato dal commercio dall’Aifa in via cautelativa a giugno dell’anno scorso. Secondo le indagini dopo la rottura dei rapporti con una ditta di Lodi fornitrice del principio attivo utilizzato per il farmaco, tre lotti di Ozopulmin, circa 35 mila confezioni, sarebbero stati messi in vendita con un principio attivo fittizio o inefficace, falsificando i dati del laboratorio interno all’azienda. Lo sciroppo contraffatto era per adulti, le supposte per i bambini. I manager dovranno ora difendersi dall’accusa di adulterazione e contraffazione di sostanze alimentari con pene che dai tre anni possono superare anche i dieci, in caso di riconosciuta aggravante di aver adulterato un farmaco.

Avrebbero contraffatto un medicinale utilizzato per la cura di bambini e lattanti. Praticamente senza scuropoli. Con questa accusa tre persone, dirigenti di una casa farmaceutica nazionale, di cui non è stato reso noto il nome, sono stati arrestati stamani dai carabinieri del Nas di Latina.

I tre manager in particolare sono accusati di aver:

deliberatamente contraffatto un medicinale utilizzato anche per la cura di affezioni respiratorie di bambini e lattanti.

Alle indagini hanno collaborato gli esperti dell’Agenzia italiana del farmaco e dell’Istituto superiore di Sanità. I militari del Nucleo antisofisticazione in una nota fanno sapere di aver lavorato “in strettissima sinergia” con l’Aifa e con l’Iss.

I tre dirigenti arrestati sono stati posti ai domiciliari. In una conferenza stampa che si terrà in mattinata presso la sede del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute di Roma saranno illustrati gli esiti dell’attività investigativa.

© Foto Getty Images – Tutti i diritti riservati