Camorra: arrestato Nicola Felaco, capo della banca del buco

Legato al clan Mallardo, è stato arrestato nel primo pomeriggio a Villaricca, provincia di Napoli.

Affiliato al clan Mallardo e capo della banda del buco, dedita alle rapine di banche e poste, Nicola Felaco è stato arrestato a Villaricca, provincia di Napoli. L’uomo era a bordo della sua auto nel primo pomeriggio, quando è stato riconosciuto dalla polizia; ha tentato invano la fuga, ma è stato preso dopo un breve inseguimento.

Su di lui pendevano ordinanze di custodia cautelare in carcere per i reati di associazione mafiosa, rapine ed estorsioni per il clan Mallardo. Nel suo curriculum un lunghissimo elenco di rapine messe a segno insieme ad altri complici della sua banda, arrestati già lo scorso febbraio nell’ambito di un’operazione che metteva in luce i rapporti tra clan e politica.

La sua banda era diventata nota con il nome di Banda del Buco, per via del modus operandi utilizzato per rapinare banche (tra cui l’Unicredit di Giugliano) e uffici postali: praticare fori nella pavimentazione dei luoghi che volevano rapinare realizzando poi dei tunnel sotterranei, partendo da locali o box auto nelle vicinanze. Una entrati nei locali, sotto la minaccia di armi da fuoco, si impossessavano del denaro, mentre altri complici aspettavano all’esterno per poi fuggire in auto con loro. La loro attività era svolta con il consenso del Clan Mallardo, al quale Felaco e i suoi complici risultano essere affiliati.

Ultime notizie su Camorra

Tutto su Camorra →