Umbria, cadavere ritrovato in uno scatolone tra Foligno e Spello

Un cadavere in avanzato stato di decomposizione è stato rinvenuto in provincia di Perugia, chiuso in uno scatolone e abbandonato sul ciglio della strada. E’ giallo.

    17.30 – Cominciano ad arrivare i primi particolari sulla prima analisi eseguita dal medico legale sul cadavere rinvenuto stamattina lungo la via Pasciana. Come ipotizzato fin dai primi istanti si tratterebbe di una donna sui 50-60 anni, molto probabilmente picchiata selvaggiamente e uccisa a sprangate, molte delle volto e alla testa. Il cadavere, sempre secondo una prima analisi, sarebbe piuttosto recente, forse la morte può essere avvenuta non più di 24 ore prima del ritrovamento.

Macabro ritrovamento in Umbria, lungo la strada che da Foligno conduce a Spello. Un cadavere in avanzato stato di decomposizione – forse di una donna, ma saranno necessario degli accertamenti per poterlo affermare con esattezza – è stato rinvenuto in uno scatolone abbandonato sul ciglio della strada, a due passi dai binari della ferrovia.

Il corpo, riferiscono le autorità, sarebbe stato avvolto nel cellophane. Sul posto sono subito arrivati i carabinieri, allertati dal passante che ha fatto il ritrovamento, e il magistrato di turno, Mario Formisano, insieme al medico legale Sergio Scalise.

Le indagini sono già state avviate. Una prima analisi del medico legale è in programma per oggi pomeriggio. Con un po’ di fortuna si potrà scoprire l’identità e rintracciare le cause del decesso, così da capire su quale pista indagare.

Foto © TMNews

I Video di Blogo

Ultime notizie su Cold Case

Tutto su Cold Case →