Laloggiadeiviziosi.org: una nuova P2 del sesso per imprenditori e politici?

In questi tempi funesti per il paese italico, in cui spuntano associazioni a delinquere e faccendieri come funghi – vedi il caso Verdini – Carboni – un altro scandalo esplode in rete e giunge ad allietare le nostre torride giornate di malapolitica.Dagospia riprende una segnalazione de “Il Riformista“, che illustra il caso de laloggiadeiviziosi.org. Che

In questi tempi funesti per il paese italico, in cui spuntano associazioni a delinquere e faccendieri come funghi – vedi il caso Verdini – Carboni – un altro scandalo esplode in rete e giunge ad allietare le nostre torride giornate di malapolitica.

Dagospia riprende una segnalazione de “Il Riformista“, che illustra il caso de laloggiadeiviziosi.org. Che sarà mai? Un nuovo prodotto hollywoodiano? Un remake di un thriller a sfondo erotico? No, meglio. L’ultima loggia venuta allo scoperto, secondo Fabrizio D’Esposito, un forum segreto a sfondo godereccio organizzato da alcuni dipendenti di un dipartimento del ministero della Giustizia.

Massoni e puttanieri. Una cinquantina tra avvocati, commercialisti, architetti e forse politici che si servivano dell’associazione per disporre di escort a volontà. Una P2 del sesso, con il proprio simbolo – tre maschere sormontate dal simbolo massonico: squadra e compasso – e le proprie leggi. Il forum ora è inaccessibile, ma vediamo meglio qualche chicca che è trapelata.

Immagine|Flickr

Dicevamo, questa è gente seria che non transige: difatti i ‘frequentatori di trans non sono ammessi’, solo donne professioniste e non. Il forum serviva come portale in cui commerciare informazioni a pagamento sui vizi più ambiti dalla classe politica e imprenditoriale del Belpaese oggi – il premier ha fatto scuola?

Ma non è finita qui. Infatti per coloro che fossero portati a prendere la cosa in maniera ludica il peggio deve ancora venire. La loggia dei viziosi è stata denunciata dall’associazione “La Strega da bruciare“, che si spende per i diritti civili di “Prostitute, Gay, Lesbiche, Bisessuali, Trans/gender, Queer”.

Il motivo? La loggia viziosa avrebbe come modus operandi quello di intrufolarsi in altri forum (tra cui quello dell’associazione) per reclutare ragazze in cerca di “lavoro” in cambio di soldi, pubblicità o altre forme di pagamento.

Le modalità sarebbero di invitare ogni volta una persona nuova a delle cene, garantendole la privacy e cercando di convincerla ad aderire alla loggia.

A fronte della denuncia e dello smascheramento come si sono comportati questi gentil massoni del vizio? Minacce di morte. Sentite cosa dice la responsabile dell’organizzazione:

Sono continuamente tempestata di telefonate e messaggi sms sulla mia utenza lavorativa da parte di anonima persona. Inizialmente non ho dato molto peso alla questione. Successivamente l’anonimo interlocutore, con evidente accento romano, ha iniziato a minacciarmi di morte e a minacciare di distruggere il sito Internet dell’associazione con virus telematici, cosa realmente accaduta.

Ignoti hanno cominciato a citofonare alla mia abitazione, fino a notte fonda, tanto che mi sono impaurita. Successivamente, poi, sono iniziate telefonate con l’anonimo interlocutore che ha iniziato a minacciarmi di morte e di fare attenzione ai miei movimenti e a quello che avrei detto, con continui insulti

Come potete capire non molto piacevole. L’idea che un’associazione anche segreta di ricchi porcelloni diventi un’organizzazione che minaccia di morte fa venire in mente strani corsi e ricorsi: come per esempio il fatto che attorno ad un’organizzazione di questo tipo possano girare mucchiate di soldi, e che chi vi aderisce, in pieno stile massonico, possa pattuire delle alleanze trasversali.

Non serve aggiungere che ci fossero dei politici in mezzo a questi viziosi, sarebbero dei burattini belli e buoni ricattabili alla prima occasione. Il famoso caso Marrazzo, o il più recente caso Zaccai, ci ricordano come siano fattuncoli all’ordine del giorno nel Belpaese.

Ricordiamo bene come intorno al caso Marrazzo più di una delle persone coinvolte siano misteriosamente scomparse o assassinate. Non c’è che dire, in questa Italia dall’imbarazzante presente – per usare una parola sobria – un’altra loggia dei viziosi mancava.