“Il Pd vuole meno immigrati” e subito scoppia la polemica

Il manifesto qui a lato, ad opera della sezione del Pd delle Marche, sta creando scalpore ma anche indignazione. Il Partito in regione accusa il Governo di aver portato più disoccupazione, meno sicurezza per i cittadini e troppi immigrati. Proprio quest’ultimo riferimento ha fatto storcere il naso a molti commentatori e anche politici del Pd.

Il manifesto qui a lato, ad opera della sezione del Pd delle Marche, sta creando scalpore ma anche indignazione. Il Partito in regione accusa il Governo di aver portato più disoccupazione, meno sicurezza per i cittadini e troppi immigrati. Proprio quest’ultimo riferimento ha fatto storcere il naso a molti commentatori e anche politici del Pd. Il punto è: il Pd che ha accusato nei mesi il Governo di una politica troppo intransigente e pesante nei confronti dell’immigrazione (con il crollo, per esempio, degli sbarchi sulle coste) ora si lamenta che ci sono troppi immigrati per le strade italiane?

E’ Giuseppe Civati, giovane esponente del Pd, a lamentarsi per primo di questo manifesto sul suo noto blog (segnalando anche un video che spiega i motivi di questa propaganda marchigiana) chiedendo l’immediato ritiro del manifesto e di controllare i dati, perché non è affatto vero che gli immigrati siano raddoppiati.

E in rete subito è scattata indignazione con numerosi blog molto seguiti pronti a criticare questa virata in salsa leghista come ha fatto il giornalista dell’Espresso, Gilioli, sul suo Piovono Rane in maniera molto dura “il Pd delle Marche spende i suoi soldi per lamentare la crescita dell’immigrazione e chiedendosi dove sono finite le ronde. La nobile campagna è firmata dal senatore Palmiro Ucchielli, ex Pci, segretario regionale del partito: e ho una leggera nausea all’idea che questo, in teoria, dovrebbe rappresentare anche me”.

Anche il blog di Metilparaben non condivide affatto il messaggio che sta dietro a manifesto e video giudicandoli una schifezza e chiedendone un ritiro urgente e un’uscita immediata dal partito dei responsabili.

In generale la questione non è nuova: il messaggio del Pd sull’immigrazione non è mai stato chiaro. Per alcuni è una risorsa e la solidarietà e l’accoglienza sono prioritari rispetto al rigore, per altri invece i messaggi della Lega pur se esagerati non sono poi così campati in aria e complessivamente bisogna considerare il malessere tra i cittadini italiani nei confronti di un’immigrazione ritenuta invasiva. Il dato di fatto continua a rimanere che, come su molti argomenti, non si capisce quale sia la posizione del principale partito d’opposizione.