Omicidio Carlo Cannavacciuolo a Santa Maria La Carità: le indagini

Santa Maria la Carità (Napoli): da un video potrebbe arrivare la svolta nelle indagini sull’omicidio di Carlo Cannavacciuolo

di remar


Nessuna “taglia”. La famiglia di Carlo Cannavacciuolo – il 27enne ucciso nella notte tra venerdì e sabato scorsi a Santa Maria La Carità in un tentativo di rapina – dice no alla proposta avanzata da alcuni studenti dell’Università Federico II di Napoli.

Gli ex colleghi di studio, gli amici di Carlo – laureatosi da poco in Veterinaria – avevano pensato a una colletta, volevano istituire una “taglia” per dare un impulso alle indagini sull’omicidio. «Il nostro dolore è grandissimo – ha detto uno zio del ragazzo, Gaetano CannavacciuoloVogliamo specificare che come famiglia non approviamo questa iniziativa. Non siamo nel Far West e perciò non la condividiamo».

Intanto gli investigatori dei carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia lavorano senza sosta. Hanno passato al setaccio le immagini delle telecamere della videosorveglianza cittadina e starebbero seguendo una pista.

Degli ultimi sviluppi informa il Mattino:

In particolare sarebbe stata ripresa la fuga, avvenuta in tutta fretta in un’ora della sera in cui Santa Maria era praticamente deserta. Le indagini sono condotte dai carabinieri della compagnia di Castellammare (…) La pista più battuta dai militari sarebbe quella che porta alla criminalità nel triangolo tra Monti Lattari, area stabiese ed area boschese-torrese. Le forze dell’ordine stanno quindi procedendo con posti di blocco e perquisizioni: la sensazione è che i carabinieri siano già molto vicini a far scattare le manette ai polsi di chi ha tolto la vita al giovane. I rapinatori hanno agito a volto coperto e armati di pistola ordinando ai due ragazzi appartati di consegnargli i loro averi. Nel momento in cui il 27enne ha cercato di scappare facendo marcia indietro i malviventi gli hanno sparato al torace per poi far perdere le proprie tracce nei campi tra Santa Maria la Carità e Sant’Antonio Abate.

Per stamattina è prevista l’autopsia sul corpo di Cannavacciuolo, le esequie sono state fissate per domani alle ore 10,30 nella parrocchia di Santa Maria La Carità.

Via | Il Mattino