Carbonia-Iglesias, stupra un cane da caccia e viene colto il flagrante: in manette il pastore Silvano Atzeni

Il pastore sardo Silvano Atzeni è stato arrestato nei pressi di Cagliari con l’accusa di aver rubato una cagnetta e di averla violentata: sarà processato per direttissima nel tribunale di Cagliari


Silvano Atzeni, pastore sardo di 47 anni originario di Villaperuccio, è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Narcao con l’accusa di furto aggravato e maltrattamento di animali, reati avvenuti sabato sera quando l’uomo è entrato nei terreni di un allevatore della zona ed ha portato via un cane da caccia, una Beagle.

L’allevatore, che già nei giorni precedenti aveva visto Atzeni aggirari nei pressi della sua proprietà, si è recato nell’abitazione di cui l’uomo è custode e l’ha sorpreso a violentare la cagnetta.

Insieme all’allevatore sono giunte altre persone che hanno provato a linciare lo stupratore di cani, salvato soltanto dal tempestivo intervento delle forze dell’ordine.

La cagnolina, soccorsa e visitata da un veterinario della Asl locale, ha riportato lesioni dovute alla violenza sessuale, mentre Atzeni è finito in manette con l’accusa di furto aggravato e maltrattamento di animali: sarà processato per direttissima domani mattina a Cagliari.

Via | L’Unione Sarda