Formigoni ed Errani erano ineleggibili? Giovedì in Tribunale a Milano

Vi ricordate delle scorse elezioni regionali 2010? Su due candidati, pendeva una spada di Damocle, quella dell’ineleggibilità, dei troppi mandati. Erano Roberto Formigoni, giunto al 4° mandato in Lombardia, e Vasco Errani, che in Emilia Romagna era giunto al 3°. Per qualche spunto, potete rileggere il blog di Pippo Civati.Anche Luca Sofri se n’era occupato,


Vi ricordate delle scorse elezioni regionali 2010? Su due candidati, pendeva una spada di Damocle, quella dell’ineleggibilità, dei troppi mandati. Erano Roberto Formigoni, giunto al 4° mandato in Lombardia, e Vasco Errani, che in Emilia Romagna era giunto al 3°. Per qualche spunto, potete rileggere il blog di Pippo Civati.

Anche Luca Sofri se n’era occupato, in maniera ampiamente condivisibile:

C’è un clamoroso rimosso dalla discussione politica e giornalistica sulle elezioni regionali: ed è l’illegittimità delle candidature di Formigoni ed Errani, in quanto il loro sarebbe un terzo mandato escluso dalla legge. Una discussione giuridica tra costituzionalisti è rimasta molto occultata. Si scontrano due diverse interpretazioni che provo a sintetizzare come se parlassi a un bambino di sei anni (e come se lo fossi io stesso)

Prosegue dopo il salto.

Continua Luca Sofri:

La legge che impedisce il terzo mandato è del 2004: secondo alcuni riguarderebbe quindi nel conteggio solo i mandati successivi a quell’anno, e in base a questo i prossimi eventuali mandati di Errani e Formigoni sarebbero i secondi e non i terzi. La logica elementare fa sembrare assurda questa versione: le questioni di non retroattività riguardano le applicazioni delle norme, non le loro precondizioni. Si ragionasse così, se domani si approvasse una legge per il divieto di guida ai ciechi, questa sarebbe applicabile solo a chi diventi cieco da oggi in poi: i già ciechi potrebbero guidare

E poi, dopo le elezioni, tutto caduto nel nulla? No, perché giovedì 8 luglio al Tribunale di Milano

Il MoVimento 5 Stelle Lombardia ha depositato ricorso contro l’elezione di Roberto Formigoni al Tribunale di Milano – Sezione Civile

Giovedì 8 luglio
alle ore 11.00
avrà luogo la prima udienza di fronte alla II sezione Civile del Tribunale di Milano.

Al termine dell’udienza, dopo essersi ritirati in camera di consiglio per
decidere, DEVONO emettere la sentenza.

Il Movimento 5 Stelle sarà davanti al Tribunale con un presidio per tutta la mattinata affinché i cittadini siano informati che questi fatti non generano in noi rassegnazione, ma la voglia di reagire e reagiamo.

Bravi i ragazzi della lista cinque stelle che non hanno lasciato perdere, vedremo cosa accadrà giovedì, anche se dubito molto che schiodino dalla poltrona il governatore ciellino. Per chi volesse unirsi al loro presidio davanti al Palazzo di Giustizia di Milano, c’è una pagina facebook con tutte le informazioni dell’evento. Se avete tempo e voglia di approfondire, anche Report aveva trattato la questione dell’ineleggibilità.

I Video di Blogo

Ultime notizie su Elezioni regionali

Tutto su Elezioni regionali →