Nasce il Movimento Etico per la Difesa Internazionale del Crocifisso ispirato da Licio Gelli

La presentazione ha avuto luogo lo scorso 2 luglio a Roma, presso l’Hotel Michelangelo, nel corso dell’incontro “Nati sotto il segno della croce. il crocifisso: crocevia della storia”. Il segretario dell’associazione è l’architetto Roberto Mezzoroma, ma l’ispiratore – come spiega il Fatto Quotidiano – è il Venerabile Licio Gelli. E’ lui che ha scritto il

La presentazione ha avuto luogo lo scorso 2 luglio a Roma, presso l’Hotel Michelangelo, nel corso dell’incontro “Nati sotto il segno della croce. il crocifisso: crocevia della storia”. Il segretario dell’associazione è l’architetto Roberto Mezzoroma, ma l’ispiratore – come spiega il Fatto Quotidiano – è il Venerabile Licio Gelli. E’ lui che ha scritto il codice etico e ha disegnato il simbolo del MEDIC (Movimento Etico per la Difesa Internazionale del Crocifisso).

Gelli non ha potuto presenziare alla conferenza stampa di presentazione, ma ha così spiegato al Fatto Quotidiano il significato del simbolo del movimento (una sfera tagliata da cerchi concentrici su sfondo azzurro, una croce nera avvolta in una stretta di mano e quattro frecce ai bordi): “il colore scelto per il simbolo rimanda al mare, al cielo e al grembiule della Madonna, il resto a San Francesco e le frecce rappresentano i punti cardinali”. Un mix di simboli non tutti propriamente cristiani.

Del resto, come ha spiegato Mezzaroma, lo scopo della nuova associazione è quello di “far emergere le radici giudaico-cristiane del mondo occidentale e promuovere il significato autentico del crocifisso quale simbolo condiviso di amore assoluto”. Il MEDIC “nasce con l’ambizione di essere un movimento trasversale, che raccoglie non solo cattolici…

…ma anche ebrei, musulmani, atei, convinti che la croce abbraccia l’umanità intera”. Presenti all’incontro, tra gli altri, Olimpia Tarzia, consigliere regionale Pdl, e l’ex direttore del Tg1 Nuccio Fava. Sono pervenuti anche telegrammi del Presidente della Camera Fini, del Presidente emerito Cossiga e del Presidente Andreotti.

Per chi non lo sapesse Licio Gelli, come si legge nella pagina di Wikipedia a lui dedicata, è un imprenditore italiano “ricordato quale ‘Maestro Venerabile’ della loggia massonica segreta eversiva P2. Dopo essere stato detenuto in Svizzera e Francia, vive attualmente ad Arezzo, nella Villa Wanda”.

(La foto è di Stefano Micheli, Flickr.it)