Sentenza dell’Utri: quando la Lega era giustizialista e parlava di Berlusconi e di mafia

Come ormai molti di voi sapranno (esclusi quelli che guardano il Tg1), Marcello dell’Utri è stato condannato in appello a sette anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Fin qui nulla di strano, a questo link trovate un bel pezzo di V. che mette qualche necessario puntino sulle i. I commenti più belli sono senza

di bruno

Come ormai molti di voi sapranno (esclusi quelli che guardano il Tg1), Marcello dell’Utri è stato condannato in appello a sette anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Fin qui nulla di strano, a questo link trovate un bel pezzo di V. che mette qualche necessario puntino sulle i.

I commenti più belli sono senza dubbio quelli leghisti. Bossi, ad esempio, ha detto che “l’appoggio esterno non significa nulla, non che Dell’Utri sia un mafioso”. Bene, bravo, bis. Ligia al dovere quando si tratta di difendere la sopravvivenza politica di B., la Lega è stata protagonista negli anni di un’inversione di marcia clamorosa. Piccolo riassunto dei fatti.

Dopo la caduta del primo governo Berlusconi, nel 1994, l’alleanza tra Forza Italia, Alleanza Nazionale, Lega e altri partiti entra in crisi. Bossi allontana il partito dall’alleanza di centrodestra e inizia a picchiare duro, contro tutto e tutti. Alle elezioni politiche del 1996 la Lega si presenterà da sola (contribuendo alla vittoria dell’Ulivo di Prodi), e ricucirà lo strappo con Berlusconi solo dopo alcuni anni, prima delle elezioni del 2001. Il video qui sopra è una chicca, dopo il salto vediamo perchè.

Bossi, in collegamento con Gad Lerner, parla di Berlusconi e di mafia:

“(La magistratura di Palermo) ha più o meno le prove che sedici holding diciamo occulte fanno parte in realtà dell’impianto societario della Fininvest, lei capisce cosa vuol dire. È come dire, che so, che i quattrini che fecero la Fininvest venivano da cose oscure, da Cosa Nostra, da cose di questo tipo.”

Un giovane ma già vecchio Pier Ferdinando Casini difende Silvio, ma Bossi conferma: credo che questa sia la verità.

Seconda perla. Nonleggerlo pubblica una vecchia prima pagina della Padania:


Berlusconi, Andreotti e Dell’Utri a fianco di gente come Leoluca Bagarella, Giovanni Brusca, Totò Riina.

Terza e ultima perla. A questo indirizzo trovate alcune pagine della Padania, sobrie e riformiste:

Berlusconi sei un mafioso? Rispondi!

Berlusconi e Cosa Nostra – Cavaliere, risponda a undici domande e potrà scagionarsi

Le gesta di Lucky Berlusca

“Silvio riciclava i soldi della mafia”

Che ne dite? Preferite la Lega “old style” o quella nuova?

I Video di Blogo

Ultime notizie su Governo Italiano

Tutto su Governo Italiano →