Sentenza processo dell’Utri: ma quanto manca?

Ma allora come (e quando, soprattutto) finisce il processo d’appello a Marcello dell’Utri? I giudici sono in camera di consiglio ormai da cinque giorni, ma potrebbe essere solo l’inizio, vista la disumana mole di documenti e faldoni del procedimento. Se pensate che in primo grado, la camera di consiglio durò qualcosa come 13 giorni, potremmo


Ma allora come (e quando, soprattutto) finisce il processo d’appello a Marcello dell’Utri? I giudici sono in camera di consiglio ormai da cinque giorni, ma potrebbe essere solo l’inizio, vista la disumana mole di documenti e faldoni del procedimento.

Se pensate che in primo grado, la camera di consiglio durò qualcosa come 13 giorni, potremmo davvero non essere neanche arrivati a metà. Eccovi un breve riassunto e qualche suggerimento su come seguire il processo.

Per prima cosa, quali sono le richieste dell’accusa? Già condannato in primo grado a nove anni di reclusione, in secondo grado la richiesta del pg è stata di undici anni di reclusione. E quali sono le accuse? Ricapitoliamo…

Sono passati sei anni dalla condanna di primo grado. L’ottima pagina di Wikipedia dedicata all’ex uomo di Edilnord e Publitalia che fu tra i fondatori di Forza Italia insieme a Silvio Berlusconi, riassume così

In data 11 dicembre 2004, il tribunale di Palermo ha condannato Marcello Dell’Utri a nove anni di reclusione con l’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Il senatore è stato anche condannato a due anni di libertà vigilata, oltre all’interdizione perpetua dai pubblici uffici e il risarcimento dei danni (per un totale di 70.000 euro) alle parti civili, il Comune e la Provincia di Palermo.

Nel testo che motiva la sentenza si legge:
«La pluralità dell’attività posta in essere da Dell’Utri, per la rilevanza causale espressa, ha costituito un concreto, volontario, consapevole, specifico e prezioso contributo al mantenimento, consolidamento e rafforzamento di Cosa nostra, alla quale è stata, tra l’altro offerta l’opportunità, sempre con la mediazione di Dell’Utri, di entrare in contatto con importanti ambienti dell’economia e della finanza, così agevolandola nel perseguimento dei suoi fini illeciti, sia meramente economici che politici»

Giorni fa Vittorio Zambardino segnalava sul suo Scene Digitali dell’ottimo lavoro che sta facendo AgoraVox sul Processo dell’Utri, grazie a un ragazzo di appena diciassette anni che si sta seguendo il processo come un cronista di giudiziaria ben più scafato.

Trovate tutti gli articoli sul processo dell’Utri sulla pagina dedicata all’autore. Intanto cresce l’attesa, ma sapremo come organizzarci comunque con un paio d’ore di anticipo

L’uscita della corte sarà preannunciata con circa due-tre ore di anticipo alla cancelleria, per consentire alle parti di assistere alla lettura del verdetto. Per Dell’Utri, condannato in primo grado a 9 anni, il procuratore generale Antonino Gatto ha chiesto 11 anni di reclusione