Satira: non spariamo “castate”

Pare che negli studi di Radio Padania si sia festeggiata l’eliminazione dell’Italia per tutto il weekend. Intanto, Lippi e i suoi sono rientrati a casa dopo aver fatto sembrare la Slovacchia di Hamsik una squadra simile al Brasile. Ora Prandelli dovrà ricostruire da zero. In alto MarekMarcello Lippi ama andare in barca. E’ stato visto

di ulisse

Pare che negli studi di Radio Padania si sia festeggiata l’eliminazione dell’Italia per tutto il weekend. Intanto, Lippi e i suoi sono rientrati a casa dopo aver fatto sembrare la Slovacchia di Hamsik una squadra simile al Brasile. Ora Prandelli dovrà ricostruire da zero. In alto Marek

Marcello Lippi ama andare in barca. E’ stato visto ieri in mare aperto con un altro velista d’eccezione: Massimo D’Alema. Insieme cercavano di convincere un banco di tonni che il calcio e la politica sono i passatempi più belli del mondo. Loro due, che in questo periodo sono i ‘vincenti’ per definizione, hanno a lungo chiacchierato cullati dalle onde, proprio come si fa tra vecchi amici in preda alla nostalgia. Nel frattempo, tutti gli italiani erano in pena per la loro sorte e pregavano per un pronto ritorno a riva, sani e salvi. Flagelli d’Italia

La coda della crisi economica non lascia sereni i nostri connazionali. E il Campionato del mondo di calcio ci è andato pure di traverso. C’è poi un italiano che non vive in Italia, ma ha fatto la stessa fine: Fabio Capello. Il Sud Africa è rimasto sullo stomaco pure a lui. Pollo e peperooney

La Cia dice che l’Iran sarebbe pronto a produrre ben due bombe atomiche. Ahmadine-già?