Pasqua a Roma: la Festa nel Piatto

Come tutte le feste anche la Pasqua si porta dietro tradizioni culinarie e manicaretti che imbandiscono la tavola, saziano il corpo e appagano lo spirito, soprattutto quello del credente, che arriva dal periodo purificatorio di astinenza e digiuno della Quaresima.Mentre la Lav, con il suo tavolo in largo Lombardi vicino via del Corso, il 27

di cuttv


Come tutte le feste anche la Pasqua si porta dietro tradizioni culinarie e manicaretti che imbandiscono la tavola, saziano il corpo e appagano lo spirito, soprattutto quello del credente, che arriva dal periodo purificatorio di astinenza e digiuno della Quaresima.

Mentre la Lav, con il suo tavolo in largo Lombardi vicino via del Corso, il 27 e 28 marzo distribuirà la nuova Guida-pratica alla scelta delle uova e il Menu di Pasqua rigorosamente vegetariano, sulle tavole di tanti romani torneranno le specialità di questa festa sia per la tipica colazione che per il pranzo, se riuscite anche a cenare complimenti ☺

Oltre alle uova, perfette per lo ‘squaglio’ delle colazioni a venire, e la colomba presenti ormai in ogni cucina regionale, a Roma non mancano must come la Coratella meglio se ‘co li carciofi’, i Carciofoli alla romana o alla Giudia, le puntarelle, la pizza ricresciuta perfetta con uova sode e salame, olive, ‘sellero’ e ravanelli in pinzimonio, o gli ovini e caprini per tutti i gusti e ahimè di tutte le età, che ogni hanno a Pasqua registrano una vera mattanza. Voi a quale di queste leccornie di Pasqua siete più affezionati?

Foto: Wikimedia

I Video di Blogo