I democratici copiano il Pdl: pronto il Pd Sicilia

Forse ha ragione Beppe Grillo quando li chiama Pd-meno-elle vista l’ultima “invenzione” democratica: in Sicilia stanno scopiazzando l’esperimento piuttosto deludente del Pdl Sicilia creando una parallela forza federata ma autonoma dal partito nazionale. Nonostante alcuni mal di pancia sul territorio e a Roma l’iniziativa è praticamente già partita come annunciano il senatore Lumia e il


Forse ha ragione Beppe Grillo quando li chiama Pd-meno-elle vista l’ultima “invenzione” democratica: in Sicilia stanno scopiazzando l’esperimento piuttosto deludente del Pdl Sicilia creando una parallela forza federata ma autonoma dal partito nazionale. Nonostante alcuni mal di pancia sul territorio e a Roma l’iniziativa è praticamente già partita come annunciano il senatore Lumia e il capogruppo Cracolici

Occorre mettere in piedi un Pd Sicilia autonomo e indipendente dal correntismo romano, che possa sedersi al tavolo con Lombardo per dettare l’agenda delle riforme da fare e da portare a termine. Un Pd autonomo e federato a quello nazionale è la prospettiva per costruire un partito radicato nella società e nei territori capace di mettere al primo posto gli interessi della siciliani, con una visione moderna e innovativa della Regione

Il nuovo movimento sembra essere nato per lo stesso motivo per cui era nato il Pdl Sicilia e cioè appoggiare, senza i vincoli dei partiti nazionali, il governo di Lombardo agendo con più autonomia e libertà di movimento. Esattamente i motivi per i quali l’iniziativa è criticata da quei membri del Pd che non sopportano la vicinanza sempre più palese all’Mpa in regione.

Le bordate non mancano e si parla più o meno chiaramente di inciuci e tradimenti

Se Lumia intende svincolarsi dal Partito democratico per avere mani libere nei suoi strani rapporti con Lombardo, Micciche’, e quindi con Dell’Utri, lasci il seggio al Senato che gli e’ stato attribuito con deroga allo Statuto per il suo impegno antimafia

Molto contraria anche Rita Borsellino che giudica il nuovo movimento una sconfitta per il Pd

Il Pd Sicilia è l’ennesimo esempio di una politica portata avanti nel chiuso delle stanze e in spregio della volontà dei siciliani. Una vittoria per Lombardo e Miccichè, una sconfitta per l’Isola e per quel popolo delle primarie che aveva chiaramente chiesto al Pd di costruire una vera alternativa al centrodestra

Insomma in Sicilia è caos e non dovrebbe meravigliare un’incredibile alleanza Pdl Sicilia-Mpa-Pd Sicilia a sostegno di Lombardo con un’opposizione delle parti di Pd e Pdl contrarie agli autonomisti e dell’Udc. E intanto il Presidente della Regione gongola: il suo esecutivo è ormai in crisi da più di un anno ma trova sulla strada sempre più alleati disposti a salvarlo.