Arrestati medici ed ex dirigenti della Clinica Santa Rita: novanta episodi di lesioni gravissime

Come riferito su 02blog, stamane all’alba un blitz delle fiamme gialle ha portato al fermo di medici ed ex dirigenti della casa di cura Santa Rita di Milano: sulla base delle ordinanze firmate dal gip Micaela Curami e dei pm Grazia Pradella e Tiziana Siciliano. L’inchiesta culminata nel blitz mattutino – di lunedì mattina poi,


Come riferito su 02blog, stamane all’alba un blitz delle fiamme gialle ha portato al fermo di medici ed ex dirigenti della casa di cura Santa Rita di Milano:

sulla base delle ordinanze firmate dal gip Micaela Curami e dei pm Grazia Pradella e Tiziana Siciliano. L’inchiesta culminata nel blitz mattutino – di lunedì mattina poi, c’è qualcosa di peggio che essere arrestati di lunedì mattina? – riguarda presunti rimborsi gonfiati della casa di cura

In realtà con il passare delle ore sono venute fuori le accuse, molto più gravi di quanto si pensasse inizialmente. C’è anche un omicidio volontario :

Sono novanta gli episodi di lesioni gravi e gravissime contestati agli indagati. In cinque casi il reato sarebbe l’omicidio volontario. Secondo l’accusa i medici avrebbero condotto decine di operazioni con l’unico scopo di ottenere un rimborso dal Servizio Sanitario, rimborso che sembrerebbe ammontare a due milioni e mezzo di euro circa. I pazienti operati inutilmente non venivano messi al corrente dei rischi che correvano e in cinque casi gli interventi si sarebbero rivelati fatali

Una sanità, quella lombarda, efficiente, ma che si presta spesso a questo genere di truffe; in cui non è la prima volta che la Clinica Santa Rita viene pizzicata, come potete leggere in questo pezzo d’archivio di Repubblica. Anche se non è che in Piemonte ce la si passi meglio, come ricorda questo articolo preso dall’archivio del Corriere sulle valvole cardiache difettose.

Foto: pallamaio, Flickr

I Video di Blogo