Pubblicata l’inchiesta Saville sulla Bloody Sunday: ecco i risultati

Ieri è stata una storica giornata per il Regno Unito e l’Irlanda. È stata infatti pubblicata l’inchiesta Saville, sui fatti di Derry del 1972 (ne abbiamo parlato ieri). Ecco i punti principali: i soldati hanno sparato perchè pensavano che presto sarebbero arrivati numerosi paramilitari dell’IRA, insomma hanno perso il controllo. C’erano membri dell’IRA armati e

di bruno

Ieri è stata una storica giornata per il Regno Unito e l’Irlanda. È stata infatti pubblicata l’inchiesta Saville, sui fatti di Derry del 1972 (ne abbiamo parlato ieri). Ecco i punti principali: i soldati hanno sparato perchè pensavano che presto sarebbero arrivati numerosi paramilitari dell’IRA, insomma hanno perso il controllo. C’erano membri dell’IRA armati e pronti a sparare, ma hanno sparato solo dopo che alcuni manifestanti erano già colpiti. Solo uno dei manifestanti uccisi portava armi, ma la sua morte non è stata causata da queste armi.

Ancora: ogni uso non giustificato o autorizzato della forza letale (cioè dell’uso delle armi) in quello o in altri casi sarebbe stato controproducente per il governo inglese. E proprio il Premier inglese, David Cameron, ieri ha tenuto un discorso ai Comuni (qui sopra il video, qui la trascrizione), in cui ha detto:

” […] Io sono profondamente patriottico, […] ma le conclusioni dell’inchiesta sono assolutamente chiare: non ci sono dubbi, equivoci, ambiguità. Quello che è accaduto nella Bloody Sunday era ingiustificato e ingiustificabile. Ed era sbagliato […]. Alcuni membri delle nostre Forze Armate si sono comportati male. Il Governo è responsabile per la condotta delle Forze Armate, e per questo, nell’interesse del Governo e soprattutto del paese, sono profondamente dispiaciuto.”

Il Primo Ministro ha poi chiuso il discorso citando le conclusioni dell’inchiesta:

“Quello che è successo nella Bloody Sunday ha rinforzato la Provisional Ira, aumentato il risentimento nazionalista, l’ostilità verso l’esercito ed esacerbato il violento conflitto negli anni successivi. La Bloody Sunday è stata una tragedia per coloro che hanno perso qualcuno e per coloro che sono stati feriti, e una catastrofe per il popolo dell’Irlanda del Nord”