Santoro, santo subito! O no?

Difenderemo Santoro fino all’ultimo uomo! E, se serve, ci … autotasseremo. Ma le ultime esternazioni del grande conduttore/condottiero contro il presidente della Rai e i vertici della tv pubblica perché “non lo proteggono” fanno venire il latte alle ginocchia. E basta! Difendere la libertà di stampa è un obbligo. Ma il giornalista non è l’emblema

Difenderemo Santoro fino all’ultimo uomo! E, se serve, ci … autotasseremo.

Ma le ultime esternazioni del grande conduttore/condottiero contro il presidente della Rai e i vertici della tv pubblica perché “non lo proteggono” fanno venire il latte alle ginocchia. E basta!

Difendere la libertà di stampa è un obbligo. Ma il giornalista non è l’emblema della bella e buona politica. Forse neppure del migliore giornalismo. Basterebbe ripassare la storia degli ultimi decenni.

“Lui” non vuole appoggiare un partito, “lui” è “il” partito.

E con l’ultima vicenda Garimberti-Santoro è il il Pd a fare la solita “bella” figura e a fare un altro passo verso il nulla.

Il quadretto è da altalena fra schifo e pena. Per una poltrona, un pò di visibilità…. A questi (e ad altri ben identificabili ..) dagli un ruolo istituzionale e si rimangiano anni di proclami.

Facciamo nostro l’appello di un blogger: “Cari signori Santoro Garimberti etc etc e RAI tutti compresi, ce lo fate un grande favore?Licenziatevi tutti in massa, prendete le vostre liquidazioni e sparite dalla TV pubblica.(dico tutti, anche non menzionati)”.

Questa è la Rai, non è la BBC. E questa è l’Italia.

I Video di Blogo