Ardara, omicidio: ucciso Antonio Soro, arrestato Sebastiano Foe

Sassari, c’è una lite all’origine dell’omicidio di Antonio Soro, 21anni. Già arrestato Sebastiano Foe, presunto killer


Omicidio ad Ardara (Sassari) dove un un uomo di 41 anni, Sebastiano Foe, ieri sera è stato arrestato con l’accusa di aver ucciso Antonio Soro, di 23. In base a una prima ricostruzione dei carabinieri tra i due c’era stato un litigio in un circolo. Avevano bevuto qualcosa insieme, poi erano volate parole grosse e spintoni.

Sembrava fosse finita lì, invece Sebastiano Foe si sarebbe armato di un fucile con cui si è diretto verso l’abitazione di Soro. Appena il giovane ha aperto la porta di casa è stato ucciso. Poi Foe, postino che in passato aveva ricoperto anche la carica di consigliere e assessore comunale, si sarebbe messo a gridare: «devo ammazzare anche il fratello».

La sua fuga per le vie del paese è stata interrotta dai carabinieri; un militare ha esploso un colpo di pistola alle gambe di Foe, rimasto ferito in modo non grave.

Francesco Dui, sindaco di Ardara, poco dopo l’omicidio è giunto sul posto: «Mai successi episodi del genere nel nostro paese, un episodio isolato. L’ultimo omicidio ad Ardara risale a una ventina di anni fa, una lite tra extracomunitari finita con un accoltellato. C’è grande dolore per le famiglie coinvolte in questa assurda vicenda».

Via e foto | La Nuova Sardegna