Vittorio Cecchi Gori vuole uccidersi in carcere:”Voglio l’eutanasia”

Ieri vi avevamo parlato dell’arresto di Vittorio Cecchi Gori per l’inchiesta della Procura di Roma sulle presunte irregolarità relative a Safin Cinematografica e Fin.Ma.Vi.: sempre ieri in molti avevano ironizzato, noi per primi, sulla situazione. Ora pare che tutto si stia evolvendo verso un bizzarro dramma giudiziario: In isolamento, guardato a vista. Perché temono che

Ieri vi avevamo parlato dell’arresto di Vittorio Cecchi Gori per l’inchiesta della Procura di Roma sulle presunte irregolarità relative a Safin Cinematografica e Fin.Ma.Vi.: sempre ieri in molti avevano ironizzato, noi per primi, sulla situazione. Ora pare che tutto si stia evolvendo verso un bizzarro dramma giudiziario:

In isolamento, guardato a vista. Perché temono che Vittorio Cecchi Gori possa suicidarsi. «Voglio morire, ma da solo non ce la faccio, aiutatemi con un’iniezione letale», avrebbe confidato agli amici più stretti qualche giorno prima di essere arrestato. Ormai andava avanti da settimane. I richiami sempre più frequenti alla morte, le visite infittite del suo medico-amico, il geriatra Walter Regolo, e quella frase buttata lì: «Per me ci vorrebbe l’eutanasia»

Forse non è un disguido. E c’è chi dice che sia finito dentro perchè troppo buono.

I Video di Blogo