Delitto di Perugia, processo d’appello: chiesto l’ergastolo per Amanda Knox e Raffaele Sollecito

Si è conclusa l’udienza odierna del processo d’appello per l’omicidio di Meredith Kercher. L’accusa ha chiesto l’ergastolo per Amanda Knox e Raffaele Sollecito


Amanda Knox e Raffaele Sollecito hanno ucciso Meredith Kercher e per questo devono essere condannati all’ergastolo. Questa la richiesta avanzata dal Pg Giancarlo Costaiola e dai pm Manuela Comodi e Giuliano Mignini al termine dell’udienza odierna del processo d’appello per l’omicidio della studentessa Meredith, uccisa la sera del primo novembre del 2007.

Per l’accusa fu Raffaele Sollecito a strappare il reggiseno della vittima, mentre ad impugnare il coltello fu Amanda: “vi diranno che puo’ averlo usato in qualsiasi altro momento visto che frequentava casa di Sollecito, ma il dna di Amanda e’ stato trovato in quel punto perche’ lo ha impugnato impropriamente. Fate una prova e vedrete che tagliando il pane, o la carne, la mano appoggia sul dorso, non lì“.

La richiesta della condanna all’ergastolo è giustificata dal riconoscimento dell’aggravante dei futili motivi e dall’esclusione delle attenuanti generiche.

In subordine i magistrati dell’accusa hanno chiesto ai giudici della Corte di disporre una nuova perizia su una traccia rilevata sulla lama del coltello ritenuto l’arma del delitto.

Ora si tornerà in aula lunedì, quando prenderanno la parola le parti civili. Poi sarà la volta della difesa di Amanda Knox e, di seguito, dei legali difensori di Sollecito.

Tra venerdì e sabato, invece, ci saranno le repliche, mentre per lunedì 3 ottobre è prevista la Camera di Consiglio e, quindi, la sentenza.

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia

Ultime notizie su Inchieste e processi

Tutto su Inchieste e processi →