Identificato l’autore del blog con la lista dei 162 professori ebrei

Il nome di Paolo Munzi, quarantenne di Rieti, sarà iscritto nel registro degli indagati della procura di Roma per i reati di violazione della privacy e diffamazione per la vicenda della pubblicazione della lista “nera” dei docenti ebrei in Italia. In realtà la Procura sta valutando se ci siano gli anche estremi per il reato

di jacopo

Il nome di Paolo Munzi, quarantenne di Rieti, sarà iscritto nel registro degli indagati della procura di Roma per i reati di violazione della privacy e diffamazione per la vicenda della pubblicazione della lista “nera” dei docenti ebrei in Italia. In realtà la Procura sta valutando se ci siano gli anche estremi per il reato di istigazione all’odio razziale, su cui possiamo farci un’idea leggendo cosa ha detto Munzi della Sapienza di Roma:

… un’istituzione pubblica statale strumentalizzata da una minoranza etnica ideologizzata culturalmente e politicamente solidale a una entità politica extranazionale come Israele.

Oltre al fatto che questo signore si è premurato di firmarsi con la sigla del virus dell’aviaria (H5N1), l’evento risolleva il problema eterno dell’ antisemitismo, che trova nella rete il veicolo di diffusione principale stando a quanto afferma il presidente dell’Antidefamation League italiana Alessandro Ruben. Ma è possibile che 20 giorni dopo la celebrazione del giorno della memoria dobbiamo assistere a questi gesti?

Via | Yahoo e Repubblica

I Video di Blogo

De Laurentiis insulta i giornalisti: “Cafoni, vi metto le mani addosso”