Elezioni Regionali 2010. Affluenza dato definitivo

Aggiornamento ore 16.30: dato finale affluenza. Regionali: 65,2% (-7,5) Provinciali: 68% (-5,1) Comunali: 74% (-3,2) Ore 15.30. Stanno lentamente arrivando i dati definitivi sull’affluenza, e quello che salta subito all’occhio è che non c’è stato quell’astensionismo sbandierato dai media e che sembrava evidente dopo i dati di ieri, mattina e sera. Con 4.744 sezioni scrutinate

di luca17

Aggiornamento ore 16.30: dato finale affluenza.

Regionali: 65,2% (-7,5)
Provinciali: 68% (-5,1)
Comunali: 74% (-3,2)

Ore 15.30. Stanno lentamente arrivando i dati definitivi sull’affluenza, e quello che salta subito all’occhio è che non c’è stato quell’astensionismo sbandierato dai media e che sembrava evidente dopo i dati di ieri, mattina e sera.

Con 4.744 sezioni scrutinate su 5.068 il Viminale ha infatti comunicato una percentuale votanti del 64,77%, ben inferiore al 71,89% della precedente elezione. Sono più di 7 punti di differenza, identificabili effettivamente come un semi-crollo. Ma relativi alle sole regionali.

Se diamo un’occhiata a elezioni provinciali e comunali i dati sono ben diversi. C’è stato sì un aumento degli astenuti ma in misura piuttosto limitata, specie nei comuni. Ricordando che parliamo sempre di numeri parziali, e dunque soggetti a cambiamento, al momento i dati sono i seguenti:

Provinciali: -5,6%
Comunali: -2,8%

Evidentemente è il Lazio a trainare l’astensione regionale. Fatto che potrebbe rilanciare le ambizioni del Pdl in Lombardia, dove Formigoni sembrava a forte rischio (ricordiamo il disastro Ombretta Colli vs Penati alle vecchie provinciali). E la cosa sembra essere confermata dalle prime indiscrezioni che abbiamo pubblicato sulle proiezioni.

Ultime notizie su Elezioni regionali

Tutto su Elezioni regionali →